Trionfo di Ralf Naef alla Sanbike 2013

È un’edizione da incorniciare sotto più punti di vista quella della Sanbike targata 2013, a partire dalla prova del protagonista assoluto di giornata: il turgoviese del team BMC Ralph Naef. Sceso al sud delle Alpi per sostenere in primo luogo gli amici del progetto Greenhope, il già iridato marathon ed attuale Campione del Mondo eliminator, è incappato in una giornata quasi perfetta ed ha dato grande prova di forza davanti ai numerosissimi spettatori presenti su tutto l’arco del tracciato. Sin dalle prime battute salendo in direzione di San Bernardino si è capito che Naef voleva fare sul serio. Al suo inseguimento, infatti, invani sono stati i tentativi  di riaggangio del giovane tedesco Julian Schelb e del grigionese Giancarlo Sax, a sua volta impegnato in un duello testa a testa con Fabian Paumann del Team Greenhope. Questo l’ordine dei primi quattro della gara, giunti tutti estremamente soddisfatti al traguardo, come conferma lo stesso Naef: “una gara davvero stupenda. Credo di essermi divertito raramente in una competizione come nella giornata di oggi. La discesa del passo è in assoluto una tre le più belle che abbia mai fatto, anche se, a mio modo di vedere, non propriamente per tutti”, aggiunge ridendo con gli organizzatori della manifestazione. Questi ultimi si possono a loro volta definire molto contenti: la gara è filata liscia nonostante le insidie della prima discesa, e la splendida giornata ha stimolato centinaia di spettatori a a godersi lo spettacolo lungo i sentieri della Sanbike, a pieno contatto con i partecipanti.

Tra le donne da segnalare per i colori ticinesi il trionfo di Sofia Pezzati, giunta al traguardo in solitaria a braccia alzate. Nella distanza media lo spettacolo è stato dato dalle due promesse del Team Greenhope Raphael Koch e Timothy Mazzuchelli, che hanno preceduto sul viale di arrivo di San Bernardino Stefano Zanotti.

Una sesta Sanbike coi fiocchi insomma, anche a detta di Luca Cereghetti, dell’organizzazione dell’evento: “siamo davvero soddisfatti della manifestazione. Molti corridori son giunti al traguardo stremati ma contenti per lo splendido panorama nel quale era immersa la competizione. I grandi lavori svolti dal Comune di Mesocco ci hanno permesso di rendere la via del Passo un vero gioiello per gli amanti della disciplina. Un primo ed importante tassello, questo, in prospettiva di futuri interventi mirati a migliorare ancor più la rete di sentieri della regione.” Tutto è filato liscio anche dal punto di vista dell’aspetto benefico: “il record di iscritti (ndr. 230) ci ha permesso di sorridere a fine giornata. Non sappiamo ancora con esattezza quanto potremo devolvere in beneficenza, ma di sicuro sarà per noi una cifra importante, a sostegno del nostro progetto Greenhope biking against cancer.”

CLASSIFICHE:

30 / 15KM

FUN

Post Recenti